Baia Domizia

Baia Domizia nasce dall’idea di dare un piccolo contributo alla mia terra d’origine mettendo a frutto le conoscenze acquisite negli ultimi anni in campo di Destination Management System (DMS) tramite i seminari di PhocusWright e gli insegnamenti del prof. Josep Ejarque ed in particolare nel libro “Destination marketing. La nuova frontiera della procommercializzazione turistica“.

 

Organizzazione dei contenuti del DMS

Baia DomiziaDopo aver studiato numerosi siti di turismo ed in particolare i principali DMS europei sviluppati da New Mind ho sintetizzato una struttura dei contenuti in base alle esigenze dei turisti a corto e medio raggio. Innanzitutto focalizzata sulle informazioni di base: “come ci si arriva”, “come alloggiare” (dormire, mangiare, spiaggie) e, successivamente, fornire informazioni su “cosa fare” (eventi, punti d’interesse, food & wine, divertimenti e svaghi, itinerari). La zona offre molte potenzialità ma l’organizzazione e la sinergia tra i soggetti turistici è carente: viene fatta pochissima pubblicità anche di eventi di nicchia importanti come il Blues Festival; per cui è importante avere uno strumento unico per catalogare e distribuire in maniera adeguata l’informazione turistica.

Oltre alla rigida è standard classificazione tassonomica per categorie ho cercato anche di implementare una classificazione per temi “motivazionali” inglobando le moderne query di ricerca del turista moderno, sempre in cerca di soddisfare i propri bisogno personali specifici, di vacanza con bambini, con animali, sportiva, accessibile, etc.

 

Mockup Grafico: Hot Destination Theme

www.baiadomizia.net portale di Baia DomiziaPer la scelta di un template adeguato e dopo aver visionato in oltre 2 anni qualcosa come migliaia di siti ho optato per un template che alternasse blocchi con un diverso numero di colonne. In termini quasi calcistici ho optato per una formazione: 2 – 1 -3 -4 -1 -3. Dall’alto verso il basso: nella testata trovano posto le previsioni meteo e il motore di ricera. Lo slider per i contenuti HOT come i principali eventi con la possibilità a lato (se a qualcuno fosse sfuggito il menù di navigazione) di poter cercare qualsiasi informazione turistica per qualsiasi tema all’interno del sito (ovviamente i contenuti sono ancora pochi al momento). Una zona ticker dove poter far scorrere un testo. 3 blocchi per mettere in evidenza le principali risorse cercate: spiaggie, hotel, ristoranti. Successivamente una gallery casuale dei contenuti “in evidenza“, con la possibilità di associare un nastrino sul bordo degli stessi (green, hot, etc.). Un grosso articolo introduttivo per spiegare cos’è e dov’è Baia Domizia (probabilmente qui dovrei aggiungere usare una cartina bicolore dell’Italia è marchiare Baia Domizia con un punto rosso al posto della thumbnail dell’hotel) e infine un footer abbastanza classico. La UX interface e il relativo wireframe sono stati realizzati con il plugin firefox Pencil.

 

Soluzione tecnologica: WordPress & Genesis

Genesis WordPress FrameworkIl sito è stato realizzato con WordPress convertendo un precedente CMS sviluppato in Codeigniter. La scelta di WordPress è stata fatta scavalcando il pensiero comune che sia solo una blog platform. WordPress è uno dei software più sicuri perché è utilizzato da milioni di utenti, se c’è un problema di sicurezza viene prontamente risolto, inoltre è molto facile sviluppare temi, widget e plugin e c’è ne sono già tantissimi pronti e disponibili da subito.

Per realizzare il tema grafico ho usato il framework Genesis, molto migliore a mio avviso del Thesys e degli altri. Questo framework con pochissimo lavoro ti consente di creare una homepage personalizzata al massimo, come descritto sopra, e di lavorare, ai vari punti nevralgici di un tema wordpress, in maniera rapida: come ad esempio impostare per il tag BODY della homepage ha una classe CSS ad-hoc.

Un’altra opzione carina attuabile con Genesis in ottica SEO è quella di utilizzare una Pagina al posto dell’indice di una Categoria, in maniera semplicissima e in tutti gli URL, e nei Bread Crumbs. Ad esempio, dopo aver cliccato su un Hotel di Baia Domizia qualsiasi, cliccate sul breadcrumb dell’Hotel, verrete inviati ad una “pagina” degli hotel anziché al classico archivio della categoria.
Per questo sito ho inoltre sviluppato 4 plugins specifici: per la gestione delle mappe, per il meteo, per youtube e per l’integrazione facebook.

 

Video plugin per Baia Domizia

Questo plugin è molto semplice, consiste in un tag [youtube id="xyz"] che fa comparire i video di YouTube. Le dimensioni posso essere impostate nel tag o globalmente nei settaggi.

Meteo plugin

Questo plugin deriva da una classe Codeigniter che ho usato su altri siti, si basa su delle API non ufficiali di Google che consentono di ricavare la situazione meto attuale e a sette giorni.

Sulla header del sito viene usato l’apposito widget che ho creato nello slot Genesis Header Right, mentre nella pagina dedicata alle previsioni meteo viene utilizzato lo shortcode [gmeteoweek] che visualizza i dati delle previsioni meteo della prossima settimana per la località specificata. Anche qui la località può essere specificata come parametro dello shortcode oppure nelle impostazioni globali del plugin.

Mappa e DMS plugin per singoli oggetti

Destination Management SystemQuesto plugin offre diverse funzionalità come un coltellino svizzero e rappresenta il cuore di tutto il sistema. Innanzitutto aggiunge un metabox ovvero un riquadro aggiuntivo che consente di specificare per ogni pagina o post i dettagli dell’evento o del posto. Nel caso di un evento è anche possibile specificare un intervallo di date. Come risultato quando la pagina viene pubblicata le informazioni vengono pubblicate come Microformati di tipo LocalBusiness o Event.

Il fatto che venga usato un metabox e di conseguenza dei custom field consente a chiunque di creare altri plugin e temi che possono interagire nei modi più disparati e compatibili con questo plugin garantendo un livello di personalizzazione estremo.

In fase di editing c’è un bottone che consente, alla pressione, di ottenere automaticamente le coordinate GPS dell’indirizzo specificato e di visualizzarle sulla mappa; a quel punto è possibile interagire con la mappa per spostare il marker nel punto desiderato. Una volta raggiunte le giuste coordinate GPS è possibile attivare lo StreetView per inquadrare l’oggetto desiderato. Lo StreetView ritengo che sia utilissimo in situazioni come quelle delle spiaggie di Baia Domizia dove la spiaggia, in molti casi non è raggiungibile in auto, per marcare e inquadrare con precisione qual’è la strada di accesso alla spiaggia.

In fase di visualizzazione accanto alle coordinate GPS compare il bottone “aggiungi al Tom Tom” per chi usa questo dispositivo. Per gli eventi invece compare un bottone per aggiungerlo a Google Calendar.

Sotto la mappa e lo streetview c’è un box per indicare la propria località e per calcolare l’itinerario desiderato. Ad esempio scrivendo Napoli comparirà sia sulla mappa il tracciato dell’itinerario da Napoli verso il punto visualizzato sia l’indicazione di tutto il tracciato da seguire con relativa distanza e tempi di percorrenza.

Mappa e DMS plugin per gruppi di oggetti

Quando si visualizza una categoria il sistema automaticamente riproduce  sulla mappa la posizione di tutti gli oggetti della categoria. Ogni oggetto può avere una propria icona personalizzata (esempio: l’icona del campeggio è diversa da quella dell’hotel).

Tramite un’apposito shortcode è possibile visualizzare la mappa con o senza lista di qualsiasi dato presente sul sito turistico. Ad esempio nella pagina degli Hotel compare la mappa degli Hotel di Baia Domizia con sotto di essa l’elenco mentre nella pagina della mappa generale compaiono tutti gli oggetti del sito ma senza alcuna lista. Lo shortcode che realizza questo si chiama [dms] ed ha diverse opzioni.

Essendo il tutto realizzato in Javascript l’ulteriore aggiunta di funzioni di filtraggio e altre funzionalità è puramente un esercizio che richiede tempo per la realizzazione ma nessuna difficoltà tecnica.

Integrazione Facebook degli Hotel, Spiaggie e altro

Molti operatori non hanno il sito, quelli che c’è l’hanno non capiscono l’importanza di darsi una comunicazione adeguata, per cui spesso ci ritroviamo con siti che non danno le informazioni cercate dai turisti. L’unica fonte d’informazione in alcuni casi è una pagina facebook amatoriale. Per cercare di integrare le poche informazioni disponibili in rete, e dare maggiore risalto all’operatore, ho sviluppato un integrazione che, dopo il testo dell’articolo del sito, preleva via RSS le ultime 3 notizie della pagina facebook e le ripubblica filtrandole opportunamente.

Questa funzione è gestita direttamente dal tema inserendo un custom field di nome facebook_url nella pagina in cui si desidera che appaia. Ho optato per un custom field per dare libertà di gestione di questa funzione direttamente nel tema anziché realizzare uno shortcode apposito.

 

Libri consigliati

Per concludere una bibliografia dei testi e delle risorse che mi hanno aiutato nel corso degli anni alla realizzazione del progetto.

 

Libro fortemente consigliato sul Destination Marketing (DMS, DMO, etc.) di Ejarque:Destination Marketing Per iniziare a usare Genesis per WordPress invece consiglio di scaricare questo PDF (1.8MB) ebook gratuito:

Genesis Framework per principianti

Argomenti correlati:

About Antonio Gallo

Informatico, musicista, poeta, scrittore, amante del web, delle associazioni, delle community. Nickname: "agx" o "Bad Penguin".

Speak Your Mind